Documento senza titolo
Ultimo aggiornamento: 128 giorni fa | Mercoledì, 19 settembre 2018 MEDPress.it su Facebook... Facebook | Segui MEDPress_Italia su Twitter Twitter | Forum | Rss...RSS
Il portale informativo della medicina del territorio. Assistenza primaria, SUES 118 e guardia medica
  Le News di MEDPress.it
A Messina si conclude la raccolta firme, ma il comune nega il patrocinio
È venuto a mancare il «patrocinio del Comune di Messina per l’evento di raccolta firme contro il depotenziamento del 118»
Comunicato Stampa SNAMI | Pubblicato il 21.09.2017 | Articolo letto 750 volte      
È con rammarico che lo SNAMI e la UGL Sanità comunicano ai cittadini messinesi che la raccolta firme per la petizione contro il depotenziamento del 118 nella Provincia di Messina, previsto dall’attuale D.A. 629 del 31 marzo 2017, non potrà essere effettuata nei giorni del 23 e 24 settembre a piazza Cairoli, come più volte in buona fede affermato, per mancato patrocinio da parte del Comune di Messina. Secondo decreto assessoriale infatti il nostro capoluogo verrà penalizzato con la demedicalizzazione di 4 delle 5 ambulanze attualmente in servizio e con la chiusura dei 2 PTE.
Non è bastato evidentemente l’esempio di patrocinio spontaneo di tutte le Amministrazioni comunali della Provincia e dei loro Sindaci. Non è bastato l’affetto e la partecipazione dei cittadini della provincia, che hanno gremito i gazebo fin qui allestiti. Vane pure le ultime richieste di intervento diretto fatte al Sindaco Accorinti, massima carica sanitaria locale, evidentemente impegnato in eventi più meritori per mantenere questo impegno con la cittadinanza, a tutela del loro diritto alla salute.
Forse questa Amministrazione era troppo distratta per promuovere, anch’essa spontaneamente, un evento in difesa di un patrimonio della città, il 118, permettendo di rendere fruibile l’area di piazza Cairoli ai cittadini vogliosi di contribuire alla tutela del Servizio di Emergenza. Correttamente i funzionari hanno infatti applicato il regolamento COSAP, che prevede che non possano essere eseguiti eventi in piazza Cairoli, se non sotto il patrocinio dello stesso Comune, od organizzati esclusivamente da fondazioni ONLUS.
Rammarica pensare che la richiesta di autorizzazione di occupazione di suolo pubblico delle sigle sindacali (enti NO-PROFIT) sia stata pertanto considerata, ma solo da questa Amministrazione, non meritevole di patrocinio spontaneo. Un mero evento di propaganda sindacale quindi, o peggio, una richiesta considerata alla pari di quella per una vendita di gadget, conduce alla concessione esclusivamente di un sito subalterno della città per la raccolta firme. Si ritiene purtroppo che vi sia stata una grossa debacle di questa amministrazione, non in linea col supporto morale fin qui manifestato alla causa.
Il grosso rischio di rendere vani gli sforzi e l’impegno delle persone resesi disponibili anche a Messina per l’organizzazione della raccolta firme, generando inoltre confusione nella popolazione e nei sindaci della provincia, da tempo chiamati a raccolta per l’evento e per la consegna delle firme presso piazza Cairoli nelle date suddette, costringe con forte rammarico e forte delusione lo SNAMI e l’UGL a revocare la raccolta firme.
Verrà invece mantenuto l’appuntamento con tutti i Sindaci della Provincia giorno 27/09/17 ore 16,30 presso la sede dell’Ordine dei Medici, per l’incontro finale con consegna e conteggio firme. Si invitano inoltre tutti i cittadini messinesi che volessero comunque perorare la petizione, a non esitare a venire ad apporre la propria firma presso la stessa sede, in via Bergamo 268, Messina.
Messina 21/09/2017

Antonino Grillo
Referente SNAMI Messina
Settore Emergenza sanitaria territoriale


Antonino Sciotto
Commissario UGL Sanità Messina
Settore Emergenza sanitaria territoriale


Rating:
0.0
0 voti
1 2 3 4 5
Condividi su Facebook
20.07.2017 - Durissimo comunicato stampa dello SNAMI emergenza sanitaria contro una certa politica ragionieristica che in questi ultimi tempi si sta registrando anche in Sicilia. Oltre alla demedicalizzazione delle MSA del territorio (il decreto esiste ancora e non è stato ritirato), alla paventata chiusura dei PTE nella provincia di Messina (la provincia più penalizzata in tutti i sensi), adesso anche la questione dei TSO.
Sicilia
06.05.2018 - Pubblicate nel supplemento ordinario n. 1 alla GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA (p. I) n. 50 del 17 novembre 2017 le graduatorie regionali definitive dei medici di medicina generale valide per il 2018.
Liguria
21.12.2017 - Le graduatorie regionali di medicina generale e di pediatria di libera scelta, provvisorie e definitive, elaborate ai sensi degli artt. 15 e 16 dei vigenti AACCNN di Medicina Generale e di Pediatria di Libera Scelta, con elenco dei medici esclusi...
Liguria
10.11.2017 - La graduatoria, redatta nei quattro settori di attività (Assistenza Primaria, Continuità Assistenziale, Medicina dei Servizi Territoriali ed Emergenza Sanitaria Territoriale), ai sensi dell'art. 15 dell'Accordo Collettivo Nazionale per la disciplina dei rapporti con i medici di medicina generale di cui all\'Intesa sancita in Conferenza Stato-Regioni del 29/07/2009, è pubblicata nel Supplemento Ordinario al Bollettino Ufficiale della Regione Liguria n. 44 - parte seconda - di giovedì 2 novembre 2017.
Sicilia
24.07.2017 - Pubblicate nel supplemento ordinario alla GURS n. 30 del 21.07.2017 le graduatorie regionali provvisorie dei medici di medicina generale valide per il 2018. Entro trenta giorni dalla pubblicazione in GURS, i medici interessati possono inoltrare istanza di riesame
della loro posizione.
Abruzzo
29.03.2017 - Pubblicata nel B.U. n. 31 del 10 marzo 2016 della Regione Abruzzo la graduatoria regionale definitiva dei medici di medicina generale valida per l'anno 2017 (DETERMINAZIONE 08.03.2017, n. DPF015/13).
Sicilia
23.12.2016 - Pubblicate nel supplemento ordinario n. 1 alla GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA (p. I) n. 56 del 23 dicembre 2016 (n. 40) le graduatorie regionali definitive dei medici di medicina generale valide per il 2017.
Continuità Assistenziale
10.04.2017 - Pubblicato il decreto del 22 marzo 2017 che modifica ed integra l’art.11 dell’AIR di continuità assistenziale. Viene introdotto uno specifico riconoscimento che consente ai medici la possibilità di concorrere all’assegnazione di incarichi provvisori e di sostituzione di continuità assistenziale, con la presentazione di apposita istanza, anche nel periodo che va dal 1° al 30 del mese di aprile di ogni anno. Quindi è riconosciuta la possibilità di presentare istanza di partecipazione per incarichi provvisori e di sostituzione in due diversi periodi:
1. nei trenta giorni successivi dalla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana delle graduatorie regionali definitive di medicina generale;
2. nel periodo che va dal 1° al 30 aprile di ciascun anno solare.
Rete IMA e Rete STROKE a Messina
24.05.2015 - Attivate con delibere aziendali da parte dell'ASP di Messina, l'Azienda Ospedaliera Universitaria "G. Martino" di Messina e l'A.O. Papardo-Piemonte di Messina con il 118 della CO di Messina le procedure della rete IMA (Rete STEMI in via sperimentale per adesso) e della rete STROKE.
Malattia medici
20.10.2014 - È cambiato nuovamente l'indirizzo a cui recapitare la comunicazione di inizio malattia per i medici convenzionati con la medicina generale (assistenza primaria, continuità assistenziale ed emergenza sanitaria territoriale).
Malattia medici
18.01.2014 - Nuova modulistica per comunicare alle Generali lo stato di malattia del medico di medicina generale. Disponibile per il download i moduli ufficiali da utilizzare per i medici di assistenza primaria e per i medici di continuità assistenziale ed emergenza sanitaria.
RSS Privacy policy | Cookie policy | Contattaci | Redazione | Forum MEDPress.it 2006-2018 © - Tutti i diritti riservati
Imposta MEDPress.it come tua pagina iniziale (solo con IE)... HomePage   Preferiti Preferiti   Lettera al Direttore... Scrivi Utenti on line: