Ultimo aggiornamento: 5 giorni fa | Mercoledì, 29 giugno 2016 MEDPress.it su Facebook... Facebook | Segui MEDPress_Italia su Twitter Twitter | Forum | Rss...RSS
Il portale informativo della medicina del territorio. Assistenza primaria, SUES 118 e guardia medica
MEDPress.it - Morte in culla, indagine «boccia» i genitori italiani
  La rassegna stampa di MEDPress.it
ADNKronos Salute
Ed. del 06.04.2010
n.d.
Articolo letto 752 volte
Morte in culla, indagine «boccia» i genitori italiani
Milano, 6 apr. (Adnkronos Salute) - Più di 8 genitori italiani su 10 hanno sentito parlare della morte in culla, ma la strada che separa la teoria dalla pratica è lastricata di errori. Ancora troppe mamme non smettono di fumare durante la gravidanza e l'allattamento, benché la sigaretta sia fra gli imputati più noti del rischio Sids (sindrome della morte improvvisa del lattante). Non solo. Nonostante sia ormai dimostrato che la posizione più sicura in cui far dormire il bebè sia quella supina, a Roma il 53% delle mamme e dei papà mette a nanna il bimbo steso sul lato: un dato in linea a quello rilevato a Bari, ma quasi doppio rispetto alla percentuale registrata a Milano.
A bocciare le famiglie della Penisola sono i risultati delle interviste condotte su un totale di 5.300 genitori nelle tre città italiane in occasione di "Bimbinfiera", kermesse dedicata al mondo dell'infanzia. Una campagna organizzata da MAM Association, nata con l'obiettivo di sensibilizzare i genitori sulla Sids. In generale - spiegano i promotori del progetto in una nota - passando da Milano a Bari e a Roma, i risultati delle interviste non si discostano di molto.
In particolare, però, dai dati romani emerge che solo una piccola percentuale di genitori ha sentito parlare in modo esaustivo di Sids. Inoltre, ancora molte famiglie dicono di non sapere che la sindrome è la prima causa di morte dal ventottesimo giorno al primo anno di vita. Insomma, per abbattere i numeri della Sids c'è ancora molto da fare, conclude MAM.
Ma una corretta e accurata informazione su questo tema, resta convinta l'associazione, è fondamentale per aiutare mamme e papà a far dormire sonni tranquilli ai loro piccoli. La prova è il dato sull'uso del ciuccio: la metà dei genitori conosce la sua utilità ed efficacia preventiva, nonostante l'impiego del succhietto sia stato fra le ultime raccomandazioni incluse nei comportamenti anti-Sids.
Condividi su Facebook
Senza nome 1
Sicilia
20.11.2015 - Pubblicate nel supplemento ordinario alla GURS n. 48 del 20.11.2015 le graduatorie regionali provvisorie dei medici di medicina generale valide per il 2016.
Calabria
16.11.2015 - Graduatorie provvisorie Medici di Medicina Generale 2015. Decreto Dirigenziale n. 16 del 06.11.2015 - Approvazione e pubblicazione graduatoria provvisoria di Medicicna Generale anno 2015 valevole per l'anno 2016 redatta ai sensi dell'A.C.N. di MMG Rep. 93/2009 CSR.
Basilicata
31.07.2015 - Pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Basilicata del 16 marzo 2015 la Deliberazione di Giunta Regionale n. 222 del 03.03.2015 - Graduatoria definitiva unica regionale valida per il 2015 dei medici di medicina generale.
Calabria
29.04.2015 - Graduatorie provvisorie regionali dei medici aspiranti al convenzionamento nei settori della medicina generale valevoli per l'anno 2015 (Burc n. 20 del 31 Marzo 2015).
Sicilia
27.02.2015 - Pubblicate nel supplemento ordinario alla GURS n. 9 del 27.02.2015 le graduatorie regionali definitive dei medici di medicina generale valide per il 2015.
Lombardia
08.02.2015 - Approvata la Graduatoria Unica Regionale Definitiva per l'anno 2015 per la regolamentazione dei rapporti con i medici di medicina generale, di continuità assistenziale, emergenza territoriale 118 ed della medicina dei servizi. Pubblicata sul BU n. 52 - Venerdì 24 dicembre 2014
AIR 118 in Sicilia
22.01.2013 - PALERMO - E' ormai confermato! La prima data utile per riprendere la contrattazione per il rinnovo dell'accordo decentrato regionale per i medici del 118 é stata fissata per il prossimo 29 gennaio alle ore 9.30. I sindacati hanno già ricevuto la convocazione ufficiale.
22.07.2011 - (D.A. 29 giugno 2011 - Regione Sicilia) Pubblicato sulla GURS n. 31 del 22 luglio 2011 l'accordo integrativo regionale per la pediatria di libera scelta della regione Sicilia (D.A. 29 giugno 2011).
14.07.2011 - (DA 29.06.2011 - GURS Sicilia - n. 30 del 14 luglio 2011 - Suppl. Ord. n. 2) Con il DA 29.06.2011 ("Adozione della scheda di valutazione multidimensionale S.Va.M.Di quale strumento valutativo per persone con disabilità") anche in Sicilia viene adottato uno specifico strumento di valutazione multidimensionale per persone con disabilità in linea con gli orientamenti internazionali e nazionali.
RSS Privacy policy | Cookie policy | Contattaci | Redazione | Forum MEDPress.it 2006-2016 © - Tutti i diritti riservati
Imposta MEDPress.it come tua pagina iniziale (solo con IE)... HomePage   Preferiti Preferiti   Lettera al Direttore... Scrivi Utenti on line: